• Giuseppe Moffa
    Terribilmente demodé
Facebook   Instagram   YouTube Channel
Giovedì, 15 Aprile 2021

Zampognorchestra

La Zampognorchestra suona il rock! E il jazz, la classica, il blues, i Beatles e i Rolling Stones...

Scordatevi per un attimo lo stereotipo dello zampognaro e le musiche tipiche della tradizione natalizia. Provate invece ad immaginare che quattro musicisti armati di “bagpipe”, invece di intonare “Tu scendi dalle stelle”, attacchino con il riff di “Satisfaction” dei Rolling Stones o l'intro di “With A Little Help From My Friends” dei Beatles.

È lo straordinario e originalissimo esperimento di Giuseppe “Spedino” Moffa e dei suoi compagni di viaggio Massimiliano Mezzadonna, Aldo Iezza e Antonello di Matteo con il quale sono riusciti a piegare uno degli strumenti tipici della tradizione dell'Italia Centro-meridionale, trasformandolo in una vera e propria “orchestra”, tanto atipica quanto irresistibile e trascinante.

Il primo CD della Zampognorchestra "Bag To The Future" è prodotto da Francesco Sardella (pink house studios) per l’etichetta RARA records e si può acquistare su supporto per corrispondenza su www.rara.it o in digitale.

 

www.zampognorchestra.com 

 

 

 

MAILING LIST

 

 

 

Terribilmente Demodé recensioni

"Lasciatemelo dire, Terribilmente Demodè è uno dei dischi di musica tradizionale più belli dell'anno"
Martin Cervelli - Musica e disincanti

 

"Un disco fuori dal tempo ma contemporaneo come pochi, portatore di goduria estetica a mille... una manna uditiva di spessore, un capolavoro senza mezzi termini"
Max Sannella su Rockshock.it


"Moffa ha ormai raggiunto una grande maturità compositiva e interpretativa, rifugge da beceri stilemi world music e persegue una sua linea artistica di grande suggestione... Questo è un disco ottimamente arrangiato, ben suonato, ben prodotto e, non ultimo, suona di brutto!"
A. Del Favero - Folk Bulletin


Moffa, che si destreggia con la sua voce profonda tra chitarre, zampogne e altri strumenti, è tutt'altro che demodè come vorrebbe farci intendere; è, anzi, musicista che adegua la tradizione al contemporaneo – certe chitarre che potrebbero essere uscite da un disco di Knopfler...
Andrea Belmonte - La Scena.it


“Terribilmente démodé” non offre un songwriting dal tratto estetizzante ammantato di retorica paesana e di ritorno alle ‘radici’ né dissemina esotismi world... sussume molteplici espressioni sonore per raccontare la contemporaneità. Con Giuseppe Moffa, ci si compiace di essere terribilmente démodé!
Ciro De Rosa - Bloogfoolk

Accesso